Il tuo prossimo viaggio, come lo stavi cercando!

 

IslandaTour Islanda: le tappe per una settimana di viaggio

14 Luglio 2019by Touripp0

Un tour in Islanda è la vacanza ideale per gli amanti della natura nella sua forma più selvaggia e primordiale; in questo caso, non c’è niente di meglio della Terra del Ghiaccio e del Fuoco!

Situata ai margini dell’Europa, isolata e dall’alone mitico, negli ultimi anni l’Islanda sta sempre più diventando una meta turistica di primo livello. Non c’è da stupirsi: la qualità e la bellezza dei suoi scenari paesaggistici sono unici, non si trovano davvero da nessun’altra parte del mondo!

È vero che, tra la capitale e i piccoli villaggi di pescatori, è sicuramente possibile scoprire una cultura speciale, forgiata dal passato vichingo e da una vita semplice; ma la verità è che in Islanda si va soprattutto per fuggire dagli uomini e dalla società, per staccare dal mondo “normale”, per immergersi anima e corpo nella natura. Una natura incontaminata, fuori dal tempo e, forse, proveniente da un altro mondo.

Se vuoi scoprirla attraverso un tour organizzato, scopri i nostri: L’Islanda e l’aurora boreale, Meraviglie d’Islanda, Terre d’Islanda e tutti gli altri fantastici tour in Islanda.

Tour Islanda: una settimana di viaggio

Per visitare l’Islanda in lungo e in largo servirebbero tantissimi giorni: l’isola si scopre al meglio con un viaggio on the road lento, con tanto tempo da dedicare alla contemplazione della natura. Ma tutto questo si scontra spesso con la vita reale, e con l’impossibilità di viaggiare per troppi giorni… Che fare allora, bisogna rinunciare a un tour in Islanda? Certo che no! In una settimana le tappe saranno forse un po’ più veloci, ma ci sarà comunque tutto il tempo per godersi i tesori più belli dell’isola.

Giorno 1: Reykjavik

Un tour in Islanda non può che partire dalla sua capitale, a cui si giunge con il volo aereo. Dedica almeno questa prima giornata a Reykjavik, la principale città del Paese e suo centro politico, economico e culturale; qui abitano circa i 2/3 dell’intera popolazione islandese!

È piacevole passeggiare un po’ senza meta, fotografando le tipiche casette colorate e la zona del porto, molto pittoresca. Puoi visitare la moderna Cattedrale Hallgrimskirkja, uno dei simboli della città dalla struttura molto particolare (sali fino in cima per godere di una vista meravigliosa!); oppure il Museo Nazionale e il Saga Museum, per scoprire tante curiosità sul passato vichingo dell’Islanda. Fai acquisti tra negozi e gallerie d’arte lungo la Skólavörðustígur, la via principale cittadina; passeggia nell’Einar Jónsson Sculpture Garden e fotografa la bellissima struttura in vetro del centro culturale Harpa.

Reykjavik
Simbolo della città, la Hallgrimskirkja risale alla metà del 1900.

Giorno 2: Golden Circle

Il Golden Circle è un percorso non lontano da Reykjavik, che può essere visto in un giorno; nonostante sia piuttosto turistico, si snoda lungo una serie di attrazioni naturalistiche che davvero non puoi perderti!

La prima tappa è il Thingvellir National Park, una zona dove la natura dà il meglio di sé tra canyon, colate laviche, pareti di basalto e profonde spaccature nel terreno. Si prosegue poi per la Valle di Haukadalur, dove resterai estasiato di fronte a Geysir, il più grande geyser dell’Islanda. Con 8.000 anni di attività alle spalle, le sue eruzioni generano getti d’acqua alti fino a 80 metri! Sono però poco frequenti, per cui potresti “accontentarti” del vicino Strokkur, che erutta più frequentemente con getti fino a 30 metri.

Geysir
Non è facile vedere Geysir eruttare, ma quando accade lo spettacolo è assicurato!

Il tour del Golden Circle prosegue alle Cascate di Gullfoss, un vero e proprio spettacolo naturale: il fiume Hvità si getta nel vuoto con salti di 10 e 20 metri, lasciando qualsiasi visitatore a bocca aperta! Altre tappe molto belle lungo il Golden Circle sono lo spettacolare lago craterico di Kerid, la sorgente termale di Reykjadalur e la Cascata di Sellfoss.

Giorno 3: Blue Lagoon

Nonostante sia un’attrazione ormai molto turistica, la Blue Lagoon è una di quelle tappe del tour in Islanda da non perdere. Si tratta di un’ampia zona geotermale situata nella punta sud-ovest dell’isola, nella penisola di Reykjanes, a circa 50km da Reykjavik. La laguna ha origine artificiale, e fu costruita nel 1976 in seguito alla costruzione della centrale geotermica di Svartsengi. Le acque ricche di minerali come zolfo e silice, nonché i fanghi che possono essere applicati sul corpo, sono noti per il loro effetto benefico sulla nostra pelle; vale la pena provare, non credi?

Giorno 4: Costa meridionale

Il tuo tour in Islanda prosegue lungo la Ring Road, la celebre strada che gira tutto intorno alla costa dell’isola islandese. Questa giornata è dedicata alla costa meridionale e, prima di tutto, alle sue meravigliose cascate dalla bellezza selvaggia; attraversando la bucolica regione di Fljótshlíð, incontrerai le cascate di Urridafoss, Seljalandsfoss e Skogafoss. Poco più avanti si trova Reynisfjara, una misteriosa spiaggia nera circondata da suggestive colonne di basalto e faraglioni.

Tour Islanda: Seljalandsfoss
Tra i simboli dell’Islanda, Seljalandsfoss è conosciuta anche come la Cascata Liquida.

In base al tempo che ti è rimasto nel corso della giornata, non perdere altre meraviglie naturali lungo la costa sud; il ghiacciaio di Solheimajokull, il drammatico promontorio di Dyrhólaey, il canyon Fjaðrárgljúfur, profondo 100 metri e scavato dal fiume Fjaðrá. Ormai nella zona sud-est dell’isola, fermati anche a Jökulsárlón, una meravigliosa laguna di origine glaciale, con piccoli e grandi iceberg sparsi per le sue acque di un blu intenso.

Giorno 5: Costa orientale

La costa est è una delle zone più selvagge e particolari di questo tour in Islanda, poiché costituita da tantissimi fiordi che la rendono davvero unica. Questa è anche la zona più antica (geologicamente parlando) dell’isola; potrai scegliere se salire verso nord lungo la strada interna o quella costiera… I panorami saranno incredibili in ogni caso!

Tra le cose da fare, potresti avventurarti sul ghiacciaio Vatnajokull, dove si può andare a caccia di meravigliose grotte di ghiaccio scavate dal fiume. Concediti un pochino di tempo per visitare Hofn, un pittoresco e solitario paesino di pescatori, e poi parti alla scoperta di alcuni dei fiordi più belli di questo tratto costiero, come Seydisfjordur o Borgarfjörður.

Giorno 6: Costa settentrionale

La quinta giornata del tour in Islanda sarà dedicata alla costa settentrionale; inutile dirlo, anch’essa caratterizzata da panorami naturalistici che sembrano provenire da un altro pianeta.

Godafoss
In Islanda di cascate non se ne ha mai abbastanza: quella di Godafoss è una delle più suggestive!

Ammira Dettifoss, la cascata più grande d’Islanda e d’Europa, poi dedica un po’ di tempo alla zona del Lago Myvatn, con le terme naturali, le formazioni laviche di Dimmuborgir, la Grotta di Grjótagjá e l’impressionante solfatara di Hverir, dai colori davvero pazzeschi. Continua verso le Cascate di Godafoss e poi prosegui lungo tutta la costa settentrionale, fino a raggiungere la tappa della prossima giornata in Islanda.

Giorno 7: Penisola di Snaefellsnes

Vista la lunga traversata della costa nord, è probabile che tu la voglia spezzare in due giornate e, quindi, che tu raggiunga la meravigliosa Penisola di Snaefellsness più tardi in giornata. In ogni caso, in questa penisola che guarda verso la Groenlandia ci sono diverse attrazioni da non perdere!

Vai a fotografare da vicino la stupenda silhouette di Kirkjufell, la montagna sulla quale sono state girate diverse scene del telefilm “Il Trono di Spade”. Sul vulcano Snaefell si trova il ghiacciaio Snæfellsjökull, e ai suoi piedi si apre la bella spiaggia sabbiosa di Djupalónssandur, ormai disabitata. Dedica un po’ di tempo ai villaggi di pescatori di Arnarstapi e Stykkisholmur, alla particolare Chiesa Nera di Budir immersa nel nulla, e alla spiaggia di Ytri Tunga dove, con un po’ di fortuna, potrai avvistare le foche!

Tour Islanda
Costruita nel 1703, la Chiesa Nera di Budir è considerata monumento nazionale.

Un tour in Islanda ricco di attrazioni naturalistiche da perdere la testa, tra cascate, ghiacciai, vallate e piccoli villaggi dal gusto tradizionale… L’Islanda sembra davvero un sogno, vero?

Condividi sui social network

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

quattro + due =

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI TOURIPP

La tua dose mensile di aggiornamenti,

viaggi, sogni e curiosità dal mondo!

Accedi alla nostra community

Facebook

Twitter

Instagram

E-mail

GRAZIE 1000

per la registrazione!

Non sei ancora pronto a partire fisicamente?

Fallo con la mente! Iscriviti alla newsletter di Touripp per viaggiare intorno al mondo con i nostri tour e le nostre curiosità.

Accedi alla nostra community

Facebook

Twitter

Instagram

E-mail

GRAZIE 1000

per la registrazione!

Il nostro sito Web utilizza i cookie e quindi raccoglie informazioni sulla tua visita per migliorare il nostro sito Web (analizzando), mostrarti i contenuti dei social media e le relative pubblicità. Consulta la nostra pagina cookies per ulteriori dettagli o accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Cookie settings

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunctionalIl nostro sito Web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito Web.

AnalyticalIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzare ai fini di a.o. l'usabilità.

Social mediaIl nostro sito Web inserisce cookie sui social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AdvertisingIl nostro sito Web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti annunci pubblicitari di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

OtherIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti di altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.