Il tuo prossimo viaggio, come lo stavi cercando!

 

Come gestire un blog per un'agenzia di viaggi

Non è facile definire come gestire un blog quando si è un’agenzia di viaggi; come crearlo, che contenuti condividere, come gestirlo affinché possa diventare uno strumento davvero efficace? 

Non è facile, è vero; ma vale la pena studiare e sperimentare, perché il blog può rappresentare uno strumento di web marketing utilissimo al raggiungimento degli obiettivi di engagement e di vendita. Come abbiamo spiegato anche tra le motivazioni per cui un’agenzia di viaggi dovrebbe avere un blog, il blog può contribuire all’incremento della tua expertise online, può migliorare la tua reputazione sul web e aiutarti a posizionarti come un esperto del settore. Inoltre, attraverso il blog la tua agenzia di viaggi può ricevere visite virtuali (con un sapiente uso della SEO) e, in ultima istanza, aumentare anche di molto il numero di clienti potenziali.

Il blog può essere, insomma, vetrina e community, spazio d’incontro ed efficace modalità di attrazione di clienti. Ecco perché la tua agenzia dovrebbe averlo! Ma come gestire un blog se sei un’agenzia di viaggi? Occorrono, innanzitutto, buone idee, costanza, professionalità e creatività.

Prima di capire come gestire un blog… cos’è un blog?

La parola blog è la crasi di weblog, e significa, quindi, “diario virtuale”. Quando nacque, intorno agli anni ’90, era quindi niente più che un diario personale trasposto dalla carta al web; con l’unica differenza che, in questo caso, poteva potenzialmente essere letto da milioni di persone. Con il passare degli anni, il blog è oggi diventato un “luogo” in cui il blogger può esprimere le proprie opinioni o fornire informazioni su diversi argomenti; quelli più trattati a livello mondiale sono il fashion, i viaggi, l’economia, il beauty, la scienza, la maternità, l’automotive… Ma, praticamente, un blog può essere aperto per discutere di qualsiasi nicchia dello scibile umano.

A oggi, non ci sono dubbi che il blog sia un potentissimo mezzo di comunicazione, e uno dei migliori modi per promuoversi sul web. Questo vale anche per le agenzie di viaggi, che possono utilizzare il blog per condividere il proprio sapere, oltre che per invogliare i lettori ad acquistare i propri prodotti sulla base di una fiducia acquisita.

come gestire un blog

Come si crea un blog per un’agenzia di viaggi

È importante capire come gestire un blog al meglio affinché esso sia realmente efficace; alla gestione periodica è anteceduta la creazione del blog vera e propria, che avviene una volta sola ma che deve essere effettuata al meglio per evitare di commettere errori sin dall’inizio.

La creazione del blog è oggetto di interi corsi e manuali, per cui qui ti daremo solo alcuni brevi accenni. Innanzitutto, è fondamentale scegliere il nome del blog: sarà lo stesso della tua agenzia di viaggi, oppure un nome diverso ma comunque complementare, magari più accattivante e coinvolgente? Con il nome in testa, si acquista il dominio e, infine, si passa alla creazione vera e propria del blog, magari appoggiandosi a un servizio di web hosting. È necessario scegliere il template adatto, perché esso costituirà l’impalcatura principale dei nostri contenuti: come vogliamo che siano strutturati?

Per aiutare il lettore a capire come destreggiarsi, ma anche per aiutarsi nella gestione del blog, è fondamentale creare un menu logico. Solitamente, nel menu fanno parte alcune pagine “statiche”, come la pagina about in cui si parla dell’agenzia di viaggi, o quella dei contatti per permettere ai lettori di mettersi in contatto con te. Poi, il menu è suddiviso in diverse categorie che, a loro volta, accolgono le diverse tipologie di post che scriverai. Questa parte è molto soggettiva e dipende dal taglio che vorrai dare al tuo blog. A completare le categorie ci sono i tag: questi due strumenti potranno essere utilizzati dal lettore in maniera trasversale affinché egli trovi esattamente ciò che sta cercando.

Ecco un esempio classico. Come categorie, potresti scegliere le diverse destinazioni nel mondo in cui la tua agenzia di viaggi opera, magari divise per continenti o zone geografiche. Ogni post facente parte di queste categorie, poi, può essere etichettato con diversi tag che ne descrivano la tipologia di viaggio, ad esempio se hai scritto un post su un villaggio turistico, oppure su un fly & drive, un viaggio di gruppo… e così via. Incrociando categorie (destinazioni) e tag (tipologia di viaggio), permetterai al lettore di trovare ciò che cerca in modo logico e ordinato.

categorie e tag

Qualche idea su come gestire un blog per un’agenzia di viaggi

Per capire come gestire un blog, occorre studiare e sperimentare; possono servire anche mesi o anni prima di raggiungere i risultati sperati e una modalità di lavoro che ci soddisfi. Ciononostante, vogliamo darti alcuni piccoli consigli per iniziare a gestire il blog della tua agenzia di viaggi al meglio. Se pensi che sia una cosa troppo grande a cui pensare… fai bene: ognuno ha il proprio lavoro e non è detto che tutti sappiano fare tutto. Se non vuoi avere problemi e vuoi stare sicuro che il progetto di un blog raggiunga gli obiettivi, affidati a un professionista della scrittura per il web: è un investimento che può davvero valere la pena.

Creazione di un piano e di un calendario editoriale

Come per tutti i progetti, gestire un blog significa prima di tutto fissare degli obiettivi e dei valori iniziali. È importante, quindi, iniziare con un piano editoriale, che contenga prima di tutto gli obiettivi di comunicazione che si vogliono raggiungere con il blog. A essi, è necessario associare il profilo del lettore target: a chi ci vogliamo rivolgere? Per dire cosa? Con quale tono di voce vogliamo esprimerci? Nel piano editoriale, infine, rientra anche la lista di tutti i possibili contenuti che vogliamo scrivere; in questa fase, è utile fare una prima analisi delle parole chiave, per capire quali dei contenuti di cui vogliamo parlare sono i più cercati e i più d’interesse per i nostri lettori target.

Una volta individuato tutto questo, è necessario costruire un calendario editoriale, in cui scegliere le date di pubblicazione dei futuri post sulla base dei propri obiettivi di comunicazione. Questo processo di analisi e pianificazione è il fondamento di come gestire un blog, ed è buona norma ripeterlo a cadenza regolare, più o meno ogni 6 mesi.

Definizione della tipologia di contenuti

Durante la stesura del piano editoriale, dicevamo di quanto sia importante stilare una lista di contenuti che vogliamo offrire al proprio lettore ideale. Ma come devono essere questi contenuti? Lo deciderai tu: vuoi che informino, che ispirino, che intrattengano, che parlino della tua agenzia di viaggi e dei tuoi prodotti? Una buona idea su come gestire un blog, in questo caso, è fornire un mix di tutti questi contenuti. In questo modo, il lettore troverà il tuo blog sia utile sia coinvolgente, inizierà a fidarsi di te, e sarà portato a leggere i tuoi contenuti promozionali con interesse.

Nonostante lo stile di scrittura debba essere sempre coerente a se stesso per risultare riconoscibile e quindi convincente, puoi anche combinare diversi approcci; in alcuni articoli puoi scrivere in maniera più professionale e “tecnica” (ma sempre ben comprensibile) per dimostrare la tua esperienza nel settore; in altri, invece, puoi utilizzare la tecnica dello storytelling. Puoi, in altre parole, ideare una storia vera e propria, che non si limiti a descrivere un luogo (ad esempio), ma a narrarne la cultura, i profumi, le atmosfere e gli aneddoti in maniera evocativa e coinvolgente. Questo è ciò che emoziona un amante dei viaggi, il quale si sentirà subito pronto a partire.

come gestire un blog

Creazione di contenuti di qualità

Come gestire un blog se non si è capaci di creare contenuti di qualità? Si può, ma il successo tarderebbe ad arrivare. Perché puoi provarle tutte ma, alla fine, il lettore si accorge se fornisci contenuti mal scritti, incompleti, magari scopiazzati, ricchi di informazioni non vere o incorrette. In un precedente post ti abbiamo dato qualche consiglio su come scrivere contenuti di qualità: ricorda di approfondire bene l’argomento, strutturare bene il testo, usare strutture lineari e rileggere sempre ciò che hai scritto prima di pubblicare.

Ottimizzazione per i motori di ricerca

Si scrive sempre per il lettore: è chi legge che decreta il successo di un contenuto e, di conseguenza, di chi l’ha scritto. È anche vero, però, che dobbiamo fare in modo che i nostri contenuti vengano trovati; nella lista delle cose da fare assolutamente per definire come gestire un blog per un’agenzia di viaggi, quindi, c’è sicuramente lo studio e l’analisi delle parole chiave, completata da un buon lavoro di ottimizzazione del contenuto, affinché quest’ultimo scali la SERP dei motori di ricerca. Per un blog, la SEO è davvero fondamentale!

Coinvolgimento del lettore e spinta all’azione

Non dimentichiamo mai che desideri imparare come gestire un blog principalmente per portare clienti alla tua agenzia di viaggi; come tutti gli strumenti di marketing, infatti, anche il blog ha la vendita e l’acquisizione di nuovi clienti come fine ultimo. Puoi aiutare i lettori a diventare clienti portandoli a fidarsi di te; dimostra la tua professionalità e la tua totale affidabilità, ma fallo utilizzando un linguaggio amichevole e coinvolgente, magari utilizzando il “tu” e fornendo consigli semplici da capire e seguire. Infine, concludi i tuoi post con una call to action; puoi invitare i lettori non solo a interagire con un commento, ma anche a visualizzare il sito della tua agenzia, seguirla sui social, prendere visione di una promozione speciale, contattarti per richiedere un preventivo senza impegno…

call to action

Ora che hai imparato come gestire un blog per la tua agenzia di viaggi, sei pronto per questa avventura? Il tuo blog potrebbe diventare un importante punto di riferimento per la community di viaggiatori online, e portarti tanti nuovi clienti!

Condividi sui social network

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

due × uno =

Ho letto la policy privacy e accetto il trattamento dei miei dati personali.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI TOURIPP

La tua dose mensile di aggiornamenti,

viaggi, sogni e curiosità dal mondo!

Accedi alla nostra community

Facebook

Twitter

Instagram

E-mail

GRAZIE 1000

per la registrazione!

Non sei ancora pronto a partire fisicamente?

Fallo con la mente! Iscriviti alla newsletter di Touripp per viaggiare intorno al mondo con i nostri tour e le nostre curiosità.

Accedi alla nostra community

Facebook

Twitter

Instagram

E-mail

GRAZIE 1000

per la registrazione!

Il nostro sito Web utilizza i cookie e quindi raccoglie informazioni sulla tua visita per migliorare il nostro sito Web (analizzando), mostrarti i contenuti dei social media e le relative pubblicità. Consulta la nostra pagina cookies per ulteriori dettagli o accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Cookie settings

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito Web. Fai clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la tua scelta.

FunctionalIl nostro sito Web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito Web.

AnalyticalIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzare ai fini di a.o. l'usabilità.

Social mediaIl nostro sito Web inserisce cookie sui social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AdvertisingIl nostro sito Web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti annunci pubblicitari di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

OtherIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti di altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.